Capo d’Orlando, l’Italia si è sciolta in Pinacoteca

650

La materia che si trasforma, una Italia realizzata in cera che si scioglie, grazie alla base riscaldata, e che idealmente diventa il mare che la circonda.
Una installazione suggestiva quella denominata “cambiamento” e realizzata ieri pomeriggio alla Pinacoteca Comunale di Capo d’Orlando dal giovane artista di Rocca di Capri Leone, Mario Valenti.

Di fronte ad alcuni sui docenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, tra cui lo scultore piemontese Paolo Grassino ed il siciliano Daniele Franzella, Valenti ha messo a punto il suo progetto con una performance di impatto.
Lunga la preparazione dell’opera con la sistemazione di una base in lamiera poggiata su resistenza elettriche per il riscaldamento della base.
Poi è stata posizionata la pianta dell’Italia in cera realizzata dopo un lungo lavoro di calchi.
Quindi l’accensione delle resistenze elettriche per sciogliere l’opera e trasformare la materia dallo stato solido a quello liquido.
Una installazione per l’Accademia che Mario frequenta e documenta con un reportage foto e video nei vari passaggi.

https://www.youtube.com/watch?v=pmr79OoMsv0