Brolo, istituito il registro dei testamenti biologici

196

Anche Brolo avrà il registro dei testamenti biologici. A dare il via alla sua istituzione è stata la giunta municipale brolese, approvando la proposta avanzata dall’assessore ai Servizi sociali Marisa Briguglio.

I residenti nel Comune che abbiano quindi redatto un documento, autenticato, contenente decisioni relative al fine vita (scelte mediche, sospensione delle cure, rianimazione, tumulazione o cremazione, rito religioso o civile), potranno adesso farne  registrare  l’esistenza e il luogo dove hanno deciso di conservarlo. “Come assessore promotrice insieme alla Giunta comunale – ha affermato Briguglio – riteniamo di voler dare un contributo a tutti i cittadini che liberamente vorranno fare questo testamento, di riscrivere la cultura dei “diritti” ed ad ampliare concretamente la sfera delle libertà personali di ogni individuo. I ringraziamenti – conclude poi – vanno al personale sia dell’Ufficio Servizi sociali che dell’Ufficio Anagrafe e Stato civile, per essersi documentanti insieme a me su tutto l’iter da seguire per istituire anche al comune di Brolo un registro pronto a ricevere le Disposizioni anticipate di trattamento (DAT) dei cittadini che vorranno fare il testamento biologico”.