Ipertensione arteriosa, controlli a Patti e Barcellona

775

Oggi è la XIV° giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa, indetta dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa. E’ un giorno per ricordare come questa malattia rappresenti in Italia il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e cerebrale -prime due cause di morte in Italia – scompenso cardiaco, fibrillazione atriale e  insufficienza renale cronica.

Oltre il  30% della popolazione italiana adulta è affetta da Ipertensione Arteriosa, con valori percentuali superiori nelle fasce più anziane di età e del  10% tra soggetti bambini e adolescenti che risultano ipertesi. Sebbene nella maggiore parte dei casi l’ipertensione arteriosa risulti controllata dalla terapia,  il 35% dei cittadini  italiani ipertesi presenta – malgrado la terapia – valori pressori superiori a 140/90 mmHg. Almeno il 30% dei cittadini  italiani, inoltre, sono ipertesi, ma ignorano  di essere ipertesi. Per la campagna italiana lo slogan è stato tradotto in: “Impara a conoscere la tua pressione arteriosa” che  è stato negli ultimi anni il motivo conduttore della Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa, promossa in tutto il mondo dalla “World Hypertension League”, in programma ogni anno proprio oggi.

In Italia l’appuntamento annuale vede protagonista la Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, ma da questo anno la giornata mondiale vedrà l’attiva partecipazione di Federfarma  e quindi di migliaia di farmacie  in tutto il territorio Italiano, con la contemporanea iniziativa congiunta “Abbasso la Pressione”. Finalità di questa “giornata è favorire una maggiore consapevolezza del rischio associato alla malattia Ipertensione Arteriosa, una consuetudine più diffusa al periodico monitoraggio dei valori pressori e una  aderenza maggiore dei pazienti alla terapia antipertensiva.

Oggi, nei centoventicinque centri per l’ipertensione arteriosa che partecipano a questa iniziativa, verrà misurare la pressione arteriosa e si potranno raccogliere informazioni base, in forma  anonima, ottenute somministrando un semplice questionario. Il centro per l’ipertensione arteriosa della unità operativa di geriatria dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti, diretto dal Prof. Ferdinando D’Amico, attende oggi fino alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 i cittadini che intendono  acquisire  informazioni relative al proprio livello di pressione arteriosa e, attraverso un semplice questionario,  dati relativi alla correttezza del proprio stile di vita.

Inoltre lo stesso centro per l’ipertensione arteriosa, tra i pochi centri in Italia, considerando quanto questa malattia possa essere causa di declino della memoria, il 22 Maggio 2018, dalle ore 10 alle ore 13, organizzerà con analoga modalità la Giornata Mondiale presso il Centro Diurno Alzheimer di Barcellona, diretto dal professore Ferdinando D’Amico, localizzato nel vecchio Ospedale “Cutroni.-Zodda”.