Cartelli elettorali “sfregiati” a Sant’Agata. Mistero chiarito

2440

Si è risolto nel giro di qualche ora il giallo sui manifesti elettorali di Sant’Agata Militello, sfregiati nella notte.

Quello che all’inizio sembrava essere un episodio vandalico nei confronti dei candidati a sindaco Carmelo Sottile e Bruno Mancuso, si è rivelato un banale “pasticcio” dettato dalla fretta.
In pratica, le agenzie pubblicitarie che hanno curato l’affissione del 6X3 dovendo ottemperare alla legge che da oggi impedisce la pubblicità fuori dagli appositi spazi comunali, hanno deciso di cancellare i volti dei candidati in maniera artigianale invece che coprire i manifesti.
Sono stati gli stessi candidati a dover chiarire l’accaduto sui profili social e mettere immediatamente a tacere le prime polemiche.