L’Orlandina si affida a coach Andrea Mazzon per salvare la Serie A

339

In seguito all’esonero di coach Gennaro Di Carlo, l’Orlandina Basket affida l’incarico di allenatore ad Andrea Mazzon, coach di grande esperienza nel panorama italiano e internazionale.

Nato a Venezia il 23 febbraio 1966, Mazzon inizia la sua carriera nel settore giovanile del Basket Mestre per poi passare alla Scaligera Verona come capo allenatore della prima squadra nella stagione 1996-97. A Verona vince 10 gare su 13 in regular season, conquistando una finale di Eurocup e vincendo anche il premio di allenatore delll’anno.
A Verona, nella stagione successiva, vince la Coppa Korac 1998, sconfiggendo in finale la Stella Rossa Belgrado nel doppio confronto.

Da quel momento la carriera di coach Mazzon diventa internazionale: guida il Panionios Atene per due stagioni (1998-2000), quindi lavora con Jesi (2000-01), Imola (2001-02), Napoli (2002-2004), Aris Salonicco (2005-2007, finalista di Eurocup nel 2006), Fortitudo Bologna (2007-08), nuovamente l’Aris (2008/09) e poi la Reyer Venezia (dal 2010 al 2013, guidandone la scalata dalla A2).

In seguito, Mazzon ha lavorato come assistant coach presso i Delaware 87ers nella lega di sviluppo NBA e come capo allenatore presso i Guangzhou Lions in Cina. All’inizio di questa stagione ha lavorato in Russia come allenatore dell’Avtodor Saratov, che ha lasciato a novembre per motivi familiari.
Coach Mazzon arriva a Capo d’Orlando trovando una squadra in difficoltà, reduce da 13 sconfitte consecutive in Serie A (19 considerando anche la coppa europea). A sei giornate dalla fine della stagione il nuovo head coach avrà il compito di traghettare l’Orlandina verso un’altra storica salvezza nel massimo campionato italiano.