Di Gioiosa Marea la donna rimasta gravemente ferita in una esplosione a Rescaldina

7252

C’è molta apprensione a Gioiosa Marea per le condizioni in cui versa Maria Cristina Segreto, la 51enne rimasta gravemente ferita nell’esplosione avvenuta la mattina del 31 marzo scorso a Rescaldina, piccolo centro in provincia di Milano.
Maria Cristina è originaria del centro tirrenico, dove risiedono ancora molti parenti, e si era trasferita in Lombardia da molti anni. Adesso viveva insieme al marito e due figli, nella palazzina di via Brianza, letteralmente sventrata da uno scoppio tremendo; la donna è rimasta gravemente ferita, insieme al marito, Saverio Sidella, di 45 anni, sergente dell’esercito in forze alla base militare Nato di Solbiate Olona e ai due figli. Questi ultimi, pur ricoverati in ospedale, non sono in pericolo di vita, mentre le condizioni dei genitori sono serie. Insieme a loro sono rimaste coinvolte altre cinque persone. Sulle cause dell’esplosione, che sarebbe stata verosimilmente provocata da una fuga di gas e che avrebbe potuto provocare conseguenze più gravi, indaga la procura della repubblica di Busto Arsizio.
(foto il Giorno)