Sant’Agata di Militello, Nino Testa candidato a sindaco?

1603

Una staffetta sulla poltrona di sindaco mantenendo il progetto politico attuale e provando ad allargarlo. C’è questo dietro la decisione dell’attuale schieramento politico che sostiene il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, a puntare su un candidato diverso alle prossime amministrative di giugno.

Il nome che circola in queste ore è quello di Nino Testa, vice sindaco uscente ed indicato come probabile guida dello schieramento per la carica di primo cittadino.
L’idea, maturata negli ambienti vicini all’esecutivo e sostenuta dallo stesso sindaco uscente, sarebbe la naturale continuazione dell’esperienza di questi cinque anni ed infatti Testa verrebbe appoggiato anche dai gruppi che sostengono l’amministrazione.
Il nome del vice sindaco, però, viene ritenuto più adatto a cercare di allargare il gruppo anche con schieramenti che attualmente non sono rappresentati in consiglio comunale.
Testa, viene dall’area di Forza Italia, che a Sant’Agata Militello ha sostenuto in questi anni il sindaco Sottile insieme al Partito Democratico ma lo schieramento ha radici civiche intende consolidare.
L’avversario per l’amministrazione uscente sarà l’ex sindaco e senatore uscente Bruno Mancuso che sta lavorando al proprio schieramento ed alla sua lista che pare contenga già diversi medici santagatesi e numerosi professionisti.
In queste ore circola anche il nome dell’attuale sindaco di Militello Rosmarino (in scadenza di mandato) Calogero Lo Re.
Quest’ultimo starebbe lavorando ad una propria lista a sostegno della sua candidatura. Nei giorni scorsi, inoltre la lista del Popolo, aveva proposto la candidatura di Marcello Donato Lemma.
Ancora da comprendere, inoltre, se un altro candidato verrà fuori dal Movimento 5 Stelle  che 5 anni fa decise di non dare seguito ad un tentativo di candidatura.