Barcellona, interventi per il ponte sul Mela

183

Ha dato buoni risultati l’incontro tenutosi ieri a Palermo tra l’Assessore all’Urbanistica Angelo Paride Pino, del comune di Barcellona Pozzo di Gotto, accompagnato dall’esperto Dr. Giuseppe Nania, l’ing. Anna Chiofalo, responsabile del servizio viabilità metropolitana della Città Metropolitana di Messina e l’ing. Calogero Foti, Dirigente Generale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, sulle criticità e gli interventi necessari a ripristinare la sicurezza del ponte di C.da Caldà, che collega la sponda barcellonese del torrente Mela con quella milazzese, di proprietà della Città Metropolitana di Messina.

Durante l’incontro l’Assessore ha evidenziato il ruolo che l’opera esercita non soltanto per il tessuto economico del comprensorio, giacché è l’asse principale di scorrimento veicolare lungo il litorale da Milazzo a Portorosa, ma anche, e soprattutto, per la sicurezza dell’area, in un ipotetico scenario di rischio. Foti, in un clima di condivisione delle argomentazioni proposte, ha manifestato la disponibilità della Protezione Civile a finanziare l’intervento, rimodulando un finanziamento di 800.000 euro, già stanziato per opere idrauliche nello stesso sito, che pertanto verrebbe destinato all’intervento strutturale sul ponte, mentre l’ing. Anna Chiofalo, ha assicurato che i servizi tecnici dell’Ente metropolitano sono in grado di consegnare il progetto di messa in sicurezza entro una settimana circa.

L’assessore, oltre a sollecitare il sostegno della Protezione Civile nel ripristino della piena viabilità sul ponte, ha colto l’occasione per fare il punto su alcuni interventi di messa in sicurezza del territorio, finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile, tra cui il progetto di riordino idraulico delle saie Bizzarro, Pantano e Oreto elaborato dai tecnici comunali, che prevede lavori per € 500.000 e che è pronto per andare in gara; l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza dei versanti e riordino idrografico, con realizzazione di vasche d’espansione, in C.da Femminamorta, per il quale è già in corso la gara; l’intervento di realizzazione di una vasca di deposito a monte del torrente Longano, per il quale la Protezione Civile ha provveduto a nominare il RUP nella persona del geologo Dr. Carmelo D’Urso ed anche il progetto preliminare per il ripascimento del litorale a Spinesante, che dovrà essere trasmesso in settimana dal Comune alla Protezione Civile, per ottenerne la valutazione d’impatto ambientale.

Altra buona notizia per la comunità barcellonese: é iniziata l’esecuzione, da parte della Società incaricata dalla Protezione Civile, delle indagini geognostiche funzionali agli interventi di consolidamento dei versanti a rischio nella frazione di Migliardo.