Falsi braccianti, tredici denunciati dalla Guardia di Finanza di Sant’Agata Militello

1302

Tredici falsi braccianti agricoli sono stati denunciati dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Sant’Agata di Militello, nell’area nebroidea.

L’accusa nei loro confronti è quella di truffa e falso. In particolare, le indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Messina e sviluppate dalle Fiamme Gialle, hanno consentito di accertare che il titolare di un’azienda agricola, in concorso con gli operai dichiarati assunti dall’azienda, tutti legati da vincolo di parentela (figli, fratelli, sorelle e cugini) ha instaurato falsi rapporti di lavoro subordinato, al fine di procurare un vantaggio economico (indennità di disoccupazione agricola, di malattia e di maternità) ai dipendenti fittiziamente assunti, cagionando all’Ente Previdenziale (I.N.P.S.) un danno di oltre 185.000 euro.