Operazione scala reale, prova in comunità per un minore.

208

Il Tribunale per i Minori di Messina, presieduto da Marcello D’Amico, ha sospeso il procedimento a carico di M. R.  

Dopo il periodo di osservazione disposto, il giovane è stato ammesso alla messa alla prova in comunità.  Il ragazzo era imputato di associazione finalizzata allo spaccio e di varie ipotesi di cessione nell’operazione Scala Reale, scattata nel luglio del 2017. Il giovane ha ottenuto anche la riunione di altro procedimento pendente per fatti analoghi e, su richiesta del suo difensore, avvocato Decimo Lo Presti, la riduzione del periodo di prova in un anno a fronte della richiesta della Procura di un anno e sei mesi.