Coriandoli che inquinano

1047

La festa più gioiosa dell’anno, il Carnevale, quest’anno è stato caratterizzato da una parentesi poco felice sui coriandoli: in alcuni comuni della Sicilia sono stati infatti utilizzati coriandoli realizzati non con la classica carta, ma in plastica metallizzata.

Quintali di particelle indistruttibili dunque che, con le piogge che in questi giorni si sono abbattute sulle coste tirreniche, sono già finite in mare. La conseguenza sarà che i pesci le mangeranno scambiandole per scaglie di cibo, contaminando il sistema marino e alterando la catena alimentare.