S. Stefano, refurtiva in ceramica dissequestrata donata al Liceo Artistico

798

Storia e lieto fine a Santo Stefano di Camastra, dove la refurtiva trafugata nel luglio del 2015 alla Cooperativa ceramiche artistiche, ai tempi sottoposta a procedura di liquidazione, ha avuto la sua collocazione più utile.

Furono due palermitani a rubare la merce di proprietà della ditta stefanese, che si trovava depositata in un capannone. Ma i carabinieri fermarono i ladri e sequestrarono i 317 oggetti in ceramica rubati, che riproducono pesci (polipi, pesci spada e delfini), ma anche saliere, ciotole, piatti e sottopentole.