Messina, sequestrata eroina e cocaina per un valore di mezzo milione

1113

Era arrivata dalla Calabria la droga necessaria a rifornire il mercato di Messina e provincia per qualche settimana. Il rifornimento di cocaina ed eroina è stato però scoperto dai Carabinieri che hanno arretato Pietro Modaffari, un 28enne incensurato di Meliccuccà (RC), dipendente di un’azienda agricola che commercializza formaggi ed altri alimenti. Il giovane era sbarcato a Messina alla rada San Francesco, a bordo del suo autocarro tentando di confondersi tra i pendolari che ogni giorno attraversano lo stretto per questioni di lavoro sperando così di non destare sospetti. All’interno di un doppiofondo sul furgone i militari hanno scoperto 8 involucri con quasi  sei chili di sostanza stupefacente sia cocaina che eroina. Il valore della droga ammonta ad oltre 500 mila euro