Reitano, cade l’accusa di maltrattamenti per una maestra

1228

Non procedibilità per il reato di maltrattamenti, e trasmissione degli atti al pubblico ministero affinché si proceda per abuso di mezzi di correzione o disciplina. Si è concluso così il rito abbreviato nei confronti di Serafina Aragona, una delle quattro maestre della scuola elementare di Reitano imputate per i soprusi perpetrati ai danni dei piccoli alunni. La Aragona era stata l’unica delle quattro ad aver scelto il rito abbreviato, mentre le altre tre Giuseppa Calanni, Rita Crascì e Giuseppa Lanza Cariccio, saranno giudicate col rito ordinario che si aprirà con l’udienza del 7 marzo prossimo. Il provvedimento è stato emesso ieri sera al termine dell’abbreviato dal Gup del Tribunale di Patti Eugenio Aliquò. La donna è difesa dall’avvocato Benedetto Ricciardi