Il Comune di Milazzo accreditato per il bando “Resto al Sud”

227

Contrastare il fenomeno delle migrazioni al Nord o all’estero per trovare un posto di lavoro è l’obiettivo del bando “Resto al Sud”, incentivo erogato dal Ministero dell’economia attraverso l’Agenzia Invitalia, destinato ai giovani tra i 18 e 35 anni che vogliono avviare un’impresa nel Mezzogiorno, aperto ufficialmente dal 15 gennaio scorso.

Il Comune di Milazzo è uno dei quattro enti siciliani accreditati per l’agevolazione, che offre la possibilità ai giovani di accedere a dei contributi per avviare attività imprenditoriali, attraverso lo sportello dell’ufficio Europa di Palazzo dell’Aquila, di cui è responsabile Giovanni Mangano.

L’Ufficio assicura la necessaria assistenza a chi vorrà partecipare al bando.

Le domande, che possono essere presentante esclusivamente online, devono essere proposte per avviare un’attività di produzione di beni e servizi, quali bar, ristorazione, attività agricole, servizi turistici, palestre. La dotazione finanziaria complessiva è di un miliardo 250 milioni di euro e ogni richiedente potrà ricevere un finanziamento massimo di 50.000 euro. Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e prevedono un contributo del 35% a fondo perduto e un finanziamento pari al 65%, garantito dallo stato.