Il nasitano Tano Santoro è il vincitore del premio di incisione 2017

1142

È il pittore ed incisore nasitano Tano Santoro il vincitore del Premio “Giuseppe Maestri”, che sarà consegnato il 20 gennaio nell’ambito della seconda edizione della Biennale di incisione inaugurata sabato 16 dicembre presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna.

I vincitori della biennale, patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Provincia di Ravenna, sono stati annunciati nel corso dell’inaugurazione e saranno premiati al Mar di Ravenna sabato 20 gennaio 2018.
Con la sua opera “Cavalli” l’artista Tano Santoro si è aggiudicato il premio-acquisto 2017. Nasitano di origine, Santoro vive e lavora a Milano, dove si è trasferito nel 1960 e dove ha maturato la sua formazione nell’ambito della grafica artistica sotto la guida del grande incisore veneto Tono Zancanaro. La sua attività calcografica ha inizio nel 1965 e le sue opere, che ammontano ad un totale di oltre 210, sono eseguite principalmente ad acquaforte e puntasecca.
Per quanto riguarda il Premio per giovani incisori | Bagnacavallo #2017, il vincitore è l’artista Agim Sako.
Le mostre allestite al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo saranno visitabili fino al 18 marzo.