Cateno De Luca occupa l’aula suonando la zampogna (video)

171

Dieci anni dopo lo ‘spogliarello’ nella sala stampa, Cateno De Luca, deputato di Sicilia Vera, è tornato a far parlare di se, presentandosi in aula con la zampogna che ha iniziato a suonare prima dell’inizio della seduta. “Ho suonato la zampogna dentro il Parlamento perché voglio fare gli auguri ai siciliani ed a tutta la Sicilia dal luogo simbolico della sicilianità – dice – perché io sono un vero e proprio siciliano che ama la sua terra e la ‘ciaramedda’ rappresenta uno degli strumenti più antichi”. “Sono un sostenitore degli antichi mestieri”, ha aggiunto De Luca.
Poi lo scontro sulla questione dell’esercizio provvisorio. “Sono stato costretto più volte a prendere la parola durante i lavori del parlamento siciliano che doveva approvare l’esercizio provvisorio cioè la legge che consente al governo di poter effettuare spese fino al 30 aprile 2018 in assenza di un bilancio regolarmente approvato dal parlamento siciliano. Pur avendo stabilito, qualche minuto prima, in conferenza dei capigruppo di evitare emendamenti pirata in presenza di una situazione economico finanziaria disastrosa con la rinuncia da parte di tutti i parlamentari a far valere le proprie prerogative, come ad esempio chiedere le 24 ore per la presentazione degli emendamenti, il governo ha tentato di prendersi gioco dell’intero parlamento”