“Pathology”, lunedì il Riesame per Piscitello. Sospensione revocata per Faraci

1990

Sarà discussa lunedì di fronte ai giudici del Tribunale del Riesame di Messina l’istanza di scarcerazione proposta da Francesco Piscitello, il medico arrestato martedì scorso  nell’ambito dell’operazione “Pathology” sulle truffe all’Inps nella cause per il riconoscimento dei benefici previdenziali al Tribunale di Patti. Il legale di fiducia, avvocato Claudio Gallina Montana, si è rivolto ai giudici del tribunale della libertà dopo che il Gip aveva detto no alla richiesta di revoca della misura detentiva in carcere o comunque di attenuazione della stessa. Richiesta che era stata invece accordata dallo stesso Gip nei confronti dell’avvocato Anna Ricciardi alla quale, dopo sei giorni sono stati accordati i domiciliari per ragioni dovute alle sue condizioni di salute che, per il giudice, avrebbero potuto risentire negativamente dello stato di reclusione in carcere. A questo proposito, anche alla luce della conferma da parte del Gip stesso, dopo l’interrogatorio, dell’immutata gravità del quadro indiziario a carico della legale brolese, non è escluso che la Procura stessa presenti ricorso al Riesame. Ai giudici della libertà hanno già fatto appello anche gli avvocati difensori di altri indagati, sia tra quelli raggiunti da provvedimento cautelare che da interdizione dalle funzioni. Intanto è stata revocata la sospensione per un anno dalle funzioni per la dottoressa Marianna Faraci,  indagata per aver ricoperto l’incarico di consulente tecnico d’ufficio in alcuni dei procedimenti sospetti presso la sezione previdenziale del Tribunale di Patti oggetto del fascicolo d’inchiesta. La Faraci, specialista in ginecologia, può dunque tornare ad esercitare tanto come libera professionista quanto come medico ospedaliero in servizio al nosocomio di S. Agata. L’istanza dell’avvocato Gallina, difensore della donna, è stata accolta dal Gip Aliquò che ha mantenuto a suo carico solo la sospensione dall’albo dei consulenti tecnici del Tribunale dal quale, comunque, la specialista ha già formalizzato le dimissioni.