Oriana Civile con “Canto di una vita qualunque” al Teatro Alfieri di Naso

242

Il Teatro Alfieri di Naso torna a vivere nel mese di novembre: domenica 19, alle 18:30 sarà la volta dello spettacolo di teatro-canzone “Canto di una vita qualunque”, scritto, diretto e interpretato dalla nasitana Oriana Civile, che nel giorno del suo compleanno ha voluto regalare la sua esibizione, a cachet zero e a ingresso libero, alla comunità di Naso.
Le prenotazioni per assicurarsi un posto sono aperte da due giorni e il rinnovato Teatro Alfieri è già quasi sold out.
“Canto di una Vita Qualunque” narra la vita di un contadino nebroideo, nato nel 1919 e vissuto a cavallo tra due secoli. Ad essere protagoniste sono le vicissitudini della sua vita con le sue tappe fondamentali, dalla nascita alla morte, narrate con le parole e da un percorso musicale che va dalla ninna nanna alla lamentazione funebre, prendendo spunto dalla tradizione musicale siciliana legata al ciclo della vita. I racconti di don Ciccino, attraverso la voce di Oriana Civile, attraversano l’arco di un secolo tra tradizione e innovazione, catturando lo spettatore e trasportandolo nel cammino di una “vita qualunque”, in un viaggio attraverso un mondo che oggi esiste esclusivamente nei ricordi e nei racconti dei nonni, con le emozioni e lo spirito del loro tempo. Ad accompagnare Oriana nel viaggio sarà Ciccio Piras, cantante, cantautore, chitarrista ed organettista.

Intanto il 10 e l’11 novembre il Teatro VA’ di Naso ospiterà lo spettacolo “È La terra un’unica finestra” di Franco Scaldati, con la regia di Matteo Bavera.