Cateno De Luca parla attraverso FB. “Sapevo che mi avrebbero arrestato, vi spiego chi c’è dietro” (il video)

2253

“Mi hanno arrestato perchè alcuni ambienti messinesi volevano fermare la mia candidatura a sindaco della città”. Cateno De Luca lancia dai domiciliari, dove si trova da questa mattina, durissime accuse dopo il provvedimento cautelare nei suoi confronti per evasione fiscale. “Già certi ambienti mi avevano avvertito dell’arresto- dice – Ed oggi più di ieri vi dico che anche questo procedimento finirà come gli altri quattordici: archiviati o con sentenza di assoluzione … Nei prossimi giorni saprete il perché non vogliono che io faccia il sindaco di Messina”.
“Posso solo dirvi- aggiunge- che i fatti contestati risalgono al periodo 2007 – 2012 per i quali risulta pendente presso la commissione tributaria regionale un procedimento: mi contestano che io avrei agevolato il CAF FENAPI ad evadere il fisco e quindi non sarei io l’evasione ma il CAF FENAPI di proprietà della FENAPI che ha oltre 300 mila soci.

 

COSÌ STANNO LE COSE …Vi prego di fare la massima diffusione al presente video messaggio

Pubblicato da Cateno De Luca su Mercoledì 8 novembre 2017