Musumeci ad un passo dal 40%. I probabili eletti nel messinese

6180

Quando mancano da scrutinare poche centinaia di schede, Nello Musumeci è ufficialmente il nuovo presidente della Regione con il 39,78%.
Alle sue spalle c’è Gianfranco Cancelleri che si ferma al 34,72%. Più staccato il candidato del centrosinistra, Fabrizio Micari che raccoglie il 18,52% mentre Claudio Fava raggiunge il 6,23%. Infine Roberto La Rosa con lo 0,72%
Una vittoria netta del centro destra che diventa ancor più larga con il computo delle liste anche se, in serata, a metterla in discussione ci ha pensato Cancelleri con un durissimo attacco. “Mantengo il sorriso , oggi è comunque un giorno di festa – dice Cancelleri – abbiamo ottenuto il 35 per cento con un voto libero e sono loro i veri vincitori. La vittoria è contaminata dagli impresentabili e da Nello Musumeci che li ha candidato. Non chiamerò il vincitore perché altrimenti avrei dovuto chiamare tutti quelli che hanno vinto” nelle liste che lo hanno sostenuto”.
“Ci dobbiamo fare delle domande – aggiunge – ad esempio sui quasi 20 mila voti di Luigi Genovese
E proprio il figlio dell’ex deputato Francantonio è il più votato del messinese con la lista di Forza Italia conquistando così il posto all’Ars. Nella stessa lista sarà eletto sicuramente l’avvocato barcellonese Tommaso Calderone (oltre 13.000 voti per lui), mentre se non scatterà un terzo seggio con gli “scarti” è fuori Nino Germanà.
Un seggio lo conquisterà il Pd e va a Francesco De Domenico che ha superato nettamente l’uscente Pippo Laccoto.
Seggio sicuro a M5S con l’uscente Valentina Zafarana. Se dovesse scartare anche il secondo seggio i grilli porterebbero a Palermo Antonio De Luca.
Un seggio andrà anche ad Udc, Diventerà Bellissima mentre gli altri due andranno calcolati in base alla ripartizione su base regionale.
Vanno all’Ars anche le messinesi Bernardette Grasso ed Elvira Amata che erano nel Listino del Presidente