Sant’Agata Militello, ancora un rinvio per il bilancio

149

Bisognerà attendere una nuova convocazione del consiglio comunale per approvare il bilancio di previsione 2017 e il Dup (documento unico di programmazione) a Sant’Agata Militello. Eppure l’assemblea era riuscita a raggiungere il numero legale dopo varie sedute andate a vuoto. In aula, all’appello del segretario generale Roberto Ribaudo, hanno risposto presente undici consiglieri, sei appartenenti alla maggioranza opposizione (Scurria, Sanna, Barbuzza, D’Angelo, Fazio e Indriolo); tre alla componente che sostiene il sindaco (Marchese, Brancatelli, e Maniaci) ed infine due indipendenti (Fachile e Carrabotta). I lavori sono partiti con la trattazione del Triennale opere pubbliche 2017-2019 e dell’elenco annuale di quelle del 2017.
Nell’elenco figurano una ventina di progetti che dovrebbero essere realizzati nell’anno in corso Il Piano è stato approvato con 8 voti favorevoli, da parte dei consiglieri Barbuzza, D’Angelo, Sanna, Fazio, Indriolo, Brancatelli, Marchese e Maniaci mentre due sono state le astensioni, quelle di Fachile e Carrabotta ed uno solo il voto contrario, quello del presidente Scurria. L’assemblea ha quindi affrontato il capitolo degli emendamenti. Sei quelli riguardanti il Dup, documento unico di programmazione, di cui uno tecnico da parte della giunta e 5 politici, dei consiglieri della maggioranza – opposizione che sono stati approvati con 6 voti favorevoli e 5 astenuti. Approvati anche gli emendamenti al bilancio di previsione proposti dai consiglieri di maggiorana – opposizione. Il consiglio avrebbe dovuto trattare la proposta di bilancio di previsione, ma la consigliera indipendente Rita Fachile ha eccepito la mancanza dei rendiconti di alcune società partecipate fra cui quello dell’ex Ato Me1, per cui è stato deciso di rinviare la trattazione al 9 novembre.
Durissimo il sindaco Sottile.
“Gli emendamenti approvati dall’opposizione- dice- hanno stralciato i mutui/finanziamenti del Credito sportivo per la riqualificazione dell’impianto sportivo di contrada Rosmarino (in atto con gli spalti non agibili per il pubblico) e dell’impianto vetusto del Palaterreforti, allocato quest’ultimo in una grande area disagiata ad alta densità abitativa popolare, e senz’altro da riqualificare e mettere in sicurezza, soprattutto al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, anche alla luce del procedimento penale pendente a carico del comune proprio a causa di una problematica inerente la sicurezza. È stata, pertanto, totalmente ridotta la programmazione del rimborso quota capitale ed interessi passivi dei nuovi mutui per annualità 2018 e 2019, con la riprogrammazione degli stessi sui debiti fuori bilancio che verrebbero incrementati di ulteriori 47 Mila euro circa per due anni rispetto ai già programmati 600 Mila euro.
Inoltre, sempre con l’approvazione degli emendamenti presentati, è stato ridotto l’avanzo vincolato di amministrazione di 79 Mila euro destinato ad investimenti quali interventi stradali (tra cui via Pace, Via Baldisseri, piazzetta Telegrafo e pubblica illuminazione) ed annullata la programmazione di 30 mila euro destinata invece alla banda musicale ed alla proloco per investimenti nell’ambito delle attività culturali e turistiche, che verrebbero così completamente azzerate (rassegna teatrale, attività natalizie ed altro) per essere invece utilizzate per rifinanziare il cofinanziamento del progetto per il miglioramento della sicurezza stradale già previsto dalla giunta con un mutuo.
Inoltre un emendamento approvato dall’opposizione ha determinato la totale riduzione dell’avanzo vincolato dei proventi contravvenzionali di euro 54.000 destinato per corredo e casermaggio per agenti polizia locale , per il controllo della sicurezza urbana e stradale nonché per l’acquisto della video-sorveglianza ed altro”.