Non solo Regionali, anche Mazzarrà domani alle urne

238

Voglia di normalità e di rilanciare nuovamente le potenzialità del paese. Questi alcuni spunti della campagna elettorale appena conclusa, finalizzata all’avvio del mandato del nuovo sindaco e della nuova giunta. I candidati a sindaco sono due: Domenico Crupi e Carmelo Pietrafitta. Furono candidati entrambi nelle elezioni del 6 e 7 maggio 2012, in cui però vinse Salvatore Bucolo. Questi gli schieramenti: Domenico Crupi, 57 anni, assicuratore, sposato con due figli, si presenta con la lista “Voltiamo Pagina”; ha designato assessori Antonino Miano e Thamara Pino. I candidati al consiglio comunale della sua lista sono: Vincenzo Baglione, Francesca Basile, Felice Bertolami, Francesca Conti, Salvatore Galofaro, Antonino Miano, Thamara Pino, Rosalia Reale, Salvatore Sottile e Daniela Torre. Carmelo Pietrafitta, 51 anni, docente di matematica e fisica all’istituto di istruzione superiore “Impallomeni” di Milazzo, sposato con un figlio, si presenta con la lista “Mazzarrà Unita Rinasce”; ha designato assessori Giuseppe Coppolino e Paola Catania. I candidati al consiglio comunale della sua lista sono: Santina Abbate, Michelangelo Bucolo, Paola Catania, Cinzia Grazia Coppolino, Giuseppe Coppolino, Luca Donato, Dario Antonino Lorisco, Marco Reale, Sergio Sottile e Raffaele Torre. Entrambi, nei loro programmi, piuttosto articolati, hanno fatto riferimento a quella che è la vocazione principale del territorio: l’agricoltura e il vivaismo, non dimenticando le problematicità della discarica. Ma dai provvedimenti adottati di recente dalla commissione straordinaria, che da due anni regge le sorti del comune e che ha dichiarato il dissesto finanziario, si evince che il nuovo sindaco dovrà lavorare molto sul bilancio e sui tributi. Nel corso delle precedenti elezioni amministrative, quelle del 6 e 7 maggio 2012, si impose Salvatore Bucolo con 428 voti. Carmelo Pietrafitta fu sconfitto per soli otto voti di scarto – 420, mentre più lontano si piazzò Domenico Crupi, con 145.