Brolo, al via i lavori per la riapertura del cinema

254

Sono stati consegnati i locali del Cinema Comunale di Brolo all’Associazione Culturale Filokalon, aggiudicataria del bando pubblico lo scorso mese di agosto.
Il contratto di gestione avrà una durata di nove anni e il gestore dovrà farsi carico, oltre che dei canoni d’affitto che ammontano a poco più di  94mila,  di alcuni importanti adeguamenti previsti dallo speciale capitolato d’oneri.
Secondo quanto riferisce il nuovo gestore, Franco Zanghì, presidente dell’Associazione che gestirà il cinema, i lavori cominceranno immediatamente, già da lunedì prossimo, e sarà fatto l’impossibile per far partire la programmazione già nel corso di questa stagione cinematografica.
La sala si chiamerà semplicemente “Cinema Comunale di Brolo”.
Dal punto di vista tecnico, nel nuovo cinema saranno installate le più moderne attrezzature di proiezione digitale, compreso il 3D, uno schermo da 11 metri, con un sistema audio di ultima generazione 7.1.
Saranno proiettati film in contemporanea nazionale e internazionale e verranno applicate particolari tariffe per bambini e anziani. Grande attenzione sarà riservata alle fasce più deboli ed ai portatori di Handicap. Nello specifico, quello di Brolo, sarà uno dei primi cinema siciliani ad attrezzarsi per la fruizione dei film per i non udenti e per i non vedenti.
Sarà installato un sistema per la proiezione di film con audio commento per non vedenti e sottotitoli per non udenti.