Rometta, 65enne arrestato. Ritenuto responsabile degli incendi estivi

0
517

Dovrà rispondere di incendio boschivo continuato, Antonino Magazù, 65enne di Rometta, arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo e della Stazione di Rometta in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Messina. L’indagine  ha consentito di fare piena luce sugli  incendia che la scorsa estate hanno tenuto sotto scacco la comunità di Rometta. I militari dell’arma hanno fatto luce in particolare sui roghi divampati il 30 giugno ed il 7 luglio scorsi. Il 30 giugno il territorio di Rometta era stato interessato da incendi di vaste proporzioni, in particolare nelle contrade di Lorenti, Sottocastello e Rapani. Distrutti circa 10 ettari di uliveti e macchia mediterranea, nonché un’abitazione rurale, fortunatamente in quel momento disabitata. Solo nella tarda serata il personale del Corpo Forestale e della Protezione Civile riuscì a domare le fiamme prima che le stesse potessero raggiungere alcune abitazioni vicine. Il 07 luglio, quindi, un altro incendio, fortunatamente meno esteso, interessò la stessa area. A seguito degli eventi incendiari, sulla base degli importanti elementi, testimoniali e di riscontro, raccolti sia nell’immediatezza dei fatti che successivamente attraverso un proficuo e continuo coordinamento con la Procura della Repubblica di Messina, i militari dell’Arma sono quindi riusciti a far piena luce sui due episodi acquisendo diversi elementi a carico di Magazù, ritenuto l’esecutore materiali degli incendi. In capo all’indagato è stato quindi riconosciuto l’elemento soggettivo del dolo “eventuale”, ossia dell’avere appiccato le fiamme con la consapevolezza del rischio di devastazione dalla diffusione del rogo. Nella mattinata di Giovedì, dunque, i Carabinieri della Stazione di Rometta Marea hanno proceduto alla notifica del provvedimento cautelare nei confronti del 65enne, ristretto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.