Patti, la Tim costretta a risarcire utente rimasta senza linea dopo gli incendi

2277

Una signora residente in contrada Moreri Sottani nel comune di Patti, a causa degli incendi che hanno devastato il territorio, era rimasta senza linea Tim dal 30 giugno fino alla metà di agosto, subendo gravi disagi. Dopo essersi rivolta alla sede del Tribunale del Consumatore, il responsabile dello sportello telefonia, ingegnere, Luca Zingales, ha avviato una trattativa con Tim, che ha riconosciuto il disagio e la responsabilità per il tardivo intervento. Per questo ha accordato la somma di 250 euro a titolo di rimborso. “È un bel risultato quanto abbiamo ottenuto, tenuto conto della paura e dei disagi che molte famiglie hanno avuto in quei giorni” – ha dichiarato il presidente nazionale del Tribunale del Consumatore, Nicola Calabria; tutto ciò ha evidenziato la professionalità del nostro “Sportello Telefonia”, diretto dall’ingegnere Zingales. Il professionista ha ottenuto lo stesso giorno un altro importante risultato, per il mancato funzionamento della fibra di Tim, ai danni di un’attività economica di Patti, che, per venti giorni, nel mese di settembre, non ha potuto usufruire del servizio. L’azienda, con l’assistenza e il supporto dei professionisti della nostra associazione, ha avviato l’istanza di conciliazione presso il Corecom Sicilia di Palermo che si è svolta il 26 ottobre e che si è conclusa con il riconoscimento di euro 500 quale equo indennizzo”.