Merì, arresto per furto di energia elettrica

373

I Carabinieri della Stazione di Merì hanno proceduto all’arresto di un cittadino rumeno, R.I., classe 79, già noto alle forze di polizia, per furto di energia elettrica aggravato e continuato. E’ accusato di aver manomesso il contatore dell’energia elettrica mediante la realizzazione di un cavo alternativo esterno che permetteva di approvvigionare la propria abitazione dalla rete pubblica. L’uomo è stato posto ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio è stato quindi  eseguito un provvedimento restrittivo per espiazione pena nei confronti di un cittadino italiano, P.G., classe ‘64, dovendo scontare la pena residua di 3 anni ed 11 mesi di reclusione per diversi reati contro il patrimonio.