Serie D, il poker dell’Igea. Messina ultimo e desolato

135

Rotondissimo successo dell’Igea Virtus, qualche speranza per il Messina che impone il pari al lanciatissimo Troina, ma finisce all’ultimo posto. Due gare ricche di gol. Quattro al “D’Alcontres – Barone” e quattro al “Franco Scoglio”. Le quattro marcature della gara di Barcellona sono state messe tutte a segno dall’Igea Virtus che ha sommerso la Cittanovese con un secco poker. Avversari annichiliti già nella prima frazione di gioco. Vantaggio giallorosso al minuto 26 con Fioretti che si ripete appena undici minuti più tardi. Kacorri realizza il tris al 39′. Chiude i conti Santino Biondo a due minuti dal termine dell’incontro. La vittoria di ieri rilancia in classifica l’Igea Virtus che si proietta nelle posizioni altissime della graduatoria. Ora gli uomini guidati da mister Peppe Raffaele occupano il terzo posto a quota 15 punti. L’ACR Messina, invece, non riesce proprio a schiodarsi dalle sabbie mobili del fondo classifica. A nulla è servito in tal senso imporre il 2-2 al Troina. I biancoscudati continuano ad annaspare. Dopo passati in vantaggio, si sono ritrovati a inseguire gli ospiti fino a raggiungere un pareggio tutto sommato meritato. Qualche progresso sul piano del gioco che occorrerà confermare nelle prossime giornate.  di campionato. Ma, alla luce delle tante palle gol sprecate, occorrerà anche un ariete d’attacco per scrollarsi di dosso l’infelice etichetta di fanalino di coda. Per il prossimo turno, il Messina ospiterà la Vibonese. L’Igea Virtus, invece, è attesa da un banco di prova impegnativo in casa del Troina.