Igea e Messina, Domenica da dimenticare in serie D

126

Se la sconfitta dell’ACR Messina ormai non fa più notizia, lo stesso non può dirsi per la prima sconfitta stagionale dell’Igea Virtus Barcellona, ancora imbattuta tra campionato e Coppa Italia fino al 92′ minuto della gara di ieri pomeriggio al Tupparello di Acireale. I giallorossi barcellonesi sono stati condannati alla sconfitta da un colpo di testa del difensore Di Maio. Gli uomini di Peppe Raffaele erano andati vicinissimi al vantaggio al quarto d’ora di gioco con Kacorri che ha colpito il palo di testa. L’Acireale, dal canto suo, ha fallito al 24′ un calcio di rigore con il portiere igeano Ingrassia abile a ipnotizzare Barraco dagli undici metri. Poi, in piena zona Cesarini, la rete che regala il successo ai granata, proiettandoli a tre lunghezze dalle capolista Ercolanese e Troina. Igea Virtus che invece rimane ferma a quota dodici punti e che domenica riceverà la visita della Cittanovese. Non è giovato al Messina il cambio di allenatore. I biancoscudati crollano anche in casa dell’ex fanalino di coda Roccella per 1-0. La sconfitta contro i calabresi lascia il team guidato da mister Modica fermo a due punti in classifica, in penultima posizione davanti al fanalino di coda Isola Capo Rizzuto. Per il prossimo turno, l’ACR Messina riceverà la visita della capolista Troina. Banco di prova certamente impegnativo.