Capo d’Orlando e Naso, le comunità dei fedeli unite

895

Esiste un legame indissolubile tra le comunità religiose di Capo d’Orlando e Naso. Nonostante i comuni siano divisi dal 1925, orlandini e nasitani sono da sempre legati dalle vicende religiose e 19 anni dopo San Cono tornerà a far visita alla comunità paladina il prossimo 22 ottobre, per essere portato in processione insieme alla Madonnina.
La storia vuole infatti che il 22 ottobre del 1598, dalla torre del castello sito sul promontorio orlandino, due fratelli videro apparire un monaco basiliano, riconosciuto dai due come San Cono di Naso (morto trecento anni prima), che lasciò un sacchetto vergato d’azzurro, in cui i due trovarono una cassetta contenente una piccola statua raffigurante Maria SS. San Cono aspetterà la Madonnina nel piazzale Miramare, per poi procedere insieme in processione fino alla Chiesa Cristo Re, dove i due simulacri rimarranno fino a domenica 29, quando, in occasione dell’ottava della festa, San Cono riaccompagnerà Maria Ss. nuovamente fino al piazzale Miramare, prima di fare ritorno a Naso.