Igea Virtus Messina e Messina, pari e rabbia

92

Soltanto un pari per Messina e Igea Virtus nella quinta giornata del campionato di Serie D Girone I. Un pareggio che per l’Igea rappresenta un risultato importante, poiché maturato in esterna nel derby contro il Gela. Per il Messina, invece, il risultato a occhiali maturato a Vallo della Lucania in casa della Gelbison ha ancora una volta un sapore amaro. L’ACR, con soli due punti in classifica, deve necessariamente darsi una mossa. Due soli punti dopo cinque giornate rappresentano una media non certo da far dormire sonni tranquilli neanche al più ottimista dei tifosi. La squadra è apparsa poco incisiva in zona gol. Serve una sterzata e serve al più presto. Magari a partire già dall’incontro in programma domenica prossima allo Stadio “Franco Scoglio” nel derby contro l’Acireale che ha il sapore dei fasti del passato ma che, purtroppo, deve fare i conti con il presente. L’Igea Virtus, invece, dimostra ancora una volta il suo valore. Dopo un primo tempo giocato alla grande e chiuso in vantaggio per una rete a zero grazie alla realizzazione di Kacorri, i giallorossi vengono raggiunti nella ripresa da Dorato su calcio di rigore. Il Gela mette la freccia e piazza il sorpasso con Bonanno direttamente su calcio di punizione. Aveni acciuffa gli avversari nel finale, evitando una sconfitta che sarebbe stata assolutamente immeritata per quanto visto in campo. Per il prossimo turno i barcellonesi ospiteranno al “D’Alcontres – Barone” il Portici. In testa alla classifica frena l’Ercolanese che si è vista imporre il pareggio per 1-1 in casa della Cittanovese.