Ponte sullo Stretto, Galluzzo sfida Micari

955

«Alla luce delle ultime dichiarazioni di Micari, invito lui e tutti coloro che
sono favorevoli alla realizzazione del Ponte sullo Stretto alla firma di un documento
congiunto. Questo è il momento giusto per far dire di sì a Delrio». Pino Galluzzo
interviene a gamba tesa nel dibattito riaperto dalle parole del rettore dell’ateneo
palermitano sulla più importante opera fantasma del Meridione. Un’opera da sempre
osteggiata da quella stessa coalizione di centrosinistra di cui Fabrizio Micari, in corsa
per la poltrona di presidente alle prossime Regionali, è portabandiera in Sicilia.
«Apprezzo che deputati ed esponenti di partiti che hanno tutt’ora un ruolo di primo
piano sulla scena regionale dichiarino di essere favorevoli al Ponte – afferma
provocatoriamente Galluzzo, candidato di Musumeci e impegnato sul tema delle
infrastrutture. – Peccato che la loro storia politica dica sinora tutt’altra cosa. Propongo
a Micari di sollecitare il Governo di cui è espressione a riprendere le procedure
interrotte per la realizzazione dell’opera. E propongo la sottoscrizione del documento
di Rete civica per le Infrastrutture nel Mezzogiorno, perché possa rimanere nero su
bianco il giorno dopo le elezioni.