Bimbo di 13 mesi morì travolto dal carro attrezzi. Condanna definitiva

5215

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione nei confronti di Paolo Restifo, autotrasportatore di Acquedolci, colpevole di omicidio colposo per l’incidente mortale nel quale, il 4 Giugno 2007 a Sant’Agata Militello rimase ucciso il piccolo Sebastian Rabiej Caioli, di appena 13 mesi. La condanna a 3 anni e 6 mesi era stata inflitta all’uomo dalla Corte d’appello di Messina nel Giugno 2016, rideterminando la pena a cinque anni e dieci mesi disposta in primo grado.
In sede civile fu invece disposta una  liquidazione  del danno di quasi 1 milione e mezzo di euro alla famiglia, rappresentata dall’avvocato Massimiliano Fabio. . Dopo la sentenza d’appello, il legale di Paolo Restifo, avvocato Alvaro Riolo, aveva quindi proposto ricorso in Cassazione. La Corte lo ha però dichiarato inammissibile.