Itet Tortorici, nuova sospensiva concessa dal Tar. La scuola resta dov’è

459

Ancora un colpo di scena nella contorta vicenda della paventata soppressione dell’Itet di Tortorici. Il Tar di Palermo ha concesso una nuova sospensiva accogliendo l’istanza cautelare proposta da alcuni genitori degli studenti, fissando l’udienza di merito al prossimo Gennaio.  “Il pregiudizio paventato – si legge nell’ordinanza della seconda sezione del Tar – appare aggravato dall’intervenuto avvio dell’anno scolastico 2017/2018 e che, alla luce del contenuto della nota con la quale la Città Metropolitana di Messina ha dichiarato la propria disponibilità ad assumere in sub comodato d’uso gratuito l’immobile destinato a ospitare l’I.T.E.T. di Tortorici sussistono i presupposti per l’accoglimento dell’istanza incidentale di sospensiva ai fini di una rinnovata valutazione della situazione giuridica, definita con il provvedimento impugnato con i motivi aggiunti, con conseguente eventuale modifica, annullamento o revoca del medesimo entro sette giorni dalla comunicazione”. La decisione, giunta al termine dell’udienza dello scorso 15 settembre sul ricorso presentato dai genitori, rappresentati dagli avvocati Giuseppe Caminiti (Studio Magistro) e Antonella Martina Nigrone, rimanda dunque la trattazione di merito alla prima udienza pubblica del mese di Gennaio 2018, come già previsto dopo la prima pronuncia dello scorso Luglio quando lo stesso Tar di Palermo accolse la sospensiva chiesta dai genitori rimandando la definizione della vicenda al riesame del tavolo tecnico regionale sul dimensionamento scolastico. La nuova valutazione dei fatti, però, visto il ritardo nella presentazione di alcuni atti dal comune alla città metropolitana, in particolare dell’atto di disponibilità gratuita dell’immobile di via Garibaldi, portò al nuovo decreto del 14 Agosto che confermò la soppressione dell’Itet oricense. Gli studenti di Tortorici resteranno dunque nella loro scuola. Ogni altra valutazione sarà quindi affidata alla discussione nell’udienza di merito del prossimo Gennaio.