Calunnia al maresciallo. A giudizio ex sindaco ed ex presidente del consiglio

1923

Rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Acquedolci Ciro Gallo e per l’ex presidente del consiglio comunale Calogero Carcione. Dovranno rispondere del reato di calunnia aggravata nei confronti del comandante della locale stazione dei Carabinieri, maresciallo Salvatore Porracciolo. I fatti contestati si riferiscono all’Agosto 2013 a seguito di un esposto nel quale si denunciavano le condotte che  Porracciolo avrebbe posto in essere durante la seduta di consiglio comunale del 30 Agosto. A suo carico fu aperto un procedimento per interruzione di pubblico servizio. Ipotesi accusatoria che cadde completamente nel 2015 quando la posizione del militare fu archiviata. Il Gup Andrea La Spada ha quindi disposto il rinvio a giudizio dei due ex amministratori. Il processo, di fronte al giudice monocratico Sandro Potestio, si aprirà il 5 Febbraio 2018. Accolta quindi la costituzione di parte civile del maresciallo Salvatore Porracciolo, rappresentato in giudizio dall’avvocato Maria Paola Liotta. Ciro Gallo è difeso dall’avvocato Nino Favazzo, Calogero Carcione è invece difeso dall’avvocato Giuseppe Mormino.