Tindari, sfreccia tra i fedeli e poi accoltella un uomo che lo aveva rimproverato. Arrestato

5967

Prima semina il panico tra i fedeli che stavano per raggiungere il santuario del Tindari sfrecciando ad alta velocità con la sua auto e poi accoltella il proprietario di un ristorante che lo ha rimproverato. E’ successo ieri pomeriggio mentre gli ultimi pellegrini percorrevano la salita che porta alla piazza antistante il santuario in occasione della festa.
Protagonista un giovane di origine campane che si è messo a sfrecciare lungo la via Pullano. E’ stato il titolare di un ristorante a rimproverare il ragazzo chiedendogli di andare piano e, per tutta risposta, il giovane automobilista gli si è scagliato contro colpendolo con una coltellata alla mano.
Il proprietario del ristorante, trasportato in ambulanza all’ospedale Barone Romeo di Patti, se la caverà con sette punti di sutura; il ragazzo è stato arrestato e dovrà invece rispondere di aggressione e lesioni. Sull’accaduto indagano gli agenti del commissariato di polizia di Patti, che a quanto pare avrebbero ritrovato sotto un cipresso il coltello utilizzato per ferire il ristoratore.