Buoni test per la Betaland al Trofeo Tirrenia di Sassari

131

Due buoni test per la Betaland Capo d’Orlando al Trofeo Tirrenia disputato a Sassari nel weekend. Sconfitti nella semifinale del torneo dai padroni di casa della Dinamo Sassari per 95-87, i paladini hanno ceduto anche alla Pallacanestro Trapani nella finale per il terzo e quarto posto per 68-71.
Quello contro Sassari era il primo test contro una formazione di Serie A per la formazione di coach Di Carlo, che ha dovuto fare a meno non solo degli ultimi due acquisti, il play Atsur e l’ala Ikovlev, che si uniranno al gruppo in settimana, ma anche di Mario Ihring, procuratosi una lieve distorsione alla caviglia nell’allenamento mattutino di sabato.
Tanti minuti in campo dunque per i giovani Matteo Laganà e Giorgio Galipò, chiamati a dividersi i minuti in cabina di regia.
Sospinta dai 12 punti a testa di Wojciechowski e Alibegovic nella prima metà di gara, la Betaland ha condotto a lungo prima d chiudere il secondo quarto a -8 (52-44). Il francese Damien Inglis, ha dimostrato il suo talento, chiudendo come top scorer del match.
Nonostante le defezioni i biancoazzurri hanno dato prova di buona personalità contro una delle formazioni italiane che giocheranno la Basketball Champions League.

Nella finale per il terzo e quarto posto la Lighthouse Trapani ha prevalso per 68-71, approfittando della poca ispirazione offensiva dei paladini, che dunque hanno chiuso il trofeo al quarto posto.
Nella gara contro Trapani la Betaland ha dovuto rimontare anche uno svantaggio in doppia cifra, con Arturs Strautins protagonista a riportare avanti i paladini, ma Trapani è stata più lucida nel gestire i possessi decisivi, nonostante l’aggressività offensiva di Justin Edwards , suo anche il tiro del potenziale overtime, ma che si spegne sul ferro.