Cancellazione icn, le rassicurazioni del ministro Del Rio

208

Mantenere l’attuale offerta degli intercity notte dalla sicilia verso Roma. Lo ha assicurato il ministro dei trasporti, Graziano Del Rio all’assessore regionale alle infrastrutture, Luigi Bosco. La misura non dovrebbe dunque scattare dall’1 ottobre, forse avverrà a dicembre, quando, di norma, cambia l’orario? Non si sa. L’assessore Bosco, nel frattempo, di fronte alla cancellazione dei quattro intercity notte, due all’andata e due al ritorno, ha ribadito che è stato firmato a gennaio scorso tra Regione e Trenitalia il contratto di servizio, che prevede risorse per 93 milioni di euro ed il miglioramento della qualità dell’offerta. I sindacati, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, restano cauti ed in attesa di determinazioni ufficiali, seppur soddisfatti della marcia indietro dettata dalla politica; il sindacalista della Uil, Michele Barresi, ha ribadito che bisogna uscire dall’emergenza e dalla precarietà e programmare investimenti e risorse necessarie per modernizzare il sistema di attraversamento dello Stretto, rimasto ancorato a sessant’anni fa. Nel frattempo e nell’attesa della riconferma dei quattro intercity notte, che si possono prenotare sul sito di Trenitalia fino al 30 settembre, da due giorni e a conferma di quanto ribadito per ora solo dall’azienda, sul sito si evince che dall’1 ottobre c’è solo l’icn 1958 che parte da Palermo alle 20.55 e arriva a Roma Termini alle 9.51, mentre è  scomparso il 1954 che fino al 30 settembre parte da Palermo alle 18.30 e arriva a Roma Termini alle 7.13. Per il ritorno è rimasto il 1955 delle 21.31 da Roma che arriva a Palermo alle 10.06, cassato il 1959 che, fino al 30 settembre, parte da Roma alle 23.00 e arriva a Palermo alle 11.55.