Assistenza studenti disabili, la denuncia delle famiglie

325

La città Metropolitana di Messina rimuova la discriminazione nei confronti degli studenti disabili delle scuole superiori, assicurando loro l’assistente all’autonomia e alla comunicazione. Lo ha richiesto al tribunale di Messina l’avvocato, Alessio Russo, che rappresenta alcune famiglie di studenti disabili di Barcellona, Pace del Mela, Patti, Capo d’Orlando, Taormina e Messina. Il legale ha presentato due ricorsi, su cui dovrà pronunciarsi il giudice monocratico, Milena Ancelluzzo, nell’udienza del 7 settembre. “Dato che per l’anno scolastico 2017/2018 non ci sono certezze sull’avvio del servizio, ha dichiarato l’avvocato Russo, abbiamo promosso ricorsi collettivi contro la Città Metropolitana di Messina.“ Il legale, negli anni scorsi, ha seguito anche le vertenze sull‘assistenza igienico-sanitaria ed il trasporto dei disabili, sulle quali si attendono notizie a breve. Riguardo all’assistente all’autonomia e alla comunicazione, “nonostante la legge l’abbia istituito più di 25 anni fa, solo negli ultimi anni si è provveduto ad attuarla.” In provincia, infatti, come riferisce ancora il legale, il servizio è stato assicurato solo negli ultimi 2 anni e per qualche mese nell’arco dell’anno scolastico: “A nostro avviso tale comportamento è una grave discriminazione, visto che, in altre zone, l’assistente viene attribuito per tutto l’anno scolastico.” Gli studenti disabili subiscono gravi danni,  perché non si consente loro – proprio nell’età di massimo apprendimento –  di giovarsi di una figura importantissima per la loro crescita, in grado di affrontare i loro problemi di autonomia e di comunicazione con il mondo esterno e dunque di agevolarli nell’essere autonomi dai loro genitori e nel relazionarsi meglio con gli altri. Russo, oltre a sollecitare che venga azzerata questa discriminazione e assicurato per tutto anno scolastico il servizio gratuito di assistenza all’autonomia e alla comunicazione, ha richiesto anche il risarcimento del danno per la mancata assegnazione nel 2015/2016 e nel 2016/2017.