Naso, entra nel vivo la festa in onore di San Cono

1209

Sono iniziati ieri, con il pellegrinaggio delle 7.30 alla Chiesa di San Cono di Rocca d’Almo, i festeggiamenti in onore di San Cono, cittadino e Patrono di Naso, che culmineranno giorno 1 settembre. Si tratta di una delle feste religiose più attese di tutto il comprensorio nebroideo.
Ieri pomeriggio le Reliquie e il Simulacro di San Cono sono stati trasferiti dal tempio dedicato al Santo alla Chiesa Madre di Piazza Roma, mentre oggi la giornata è iniziata con 21 colpi di bombe di cannone e questa sera alle 19.30 le Reliquie di San Cono saranno portate in processione per le vie del centro storico.
I festeggiamenti si chiuderanno venerdì 1 settembre con la processione per le via del paese che si terrà dopo la Messa Solenne delle 11.30.
Una grande devozione a San Cono unisce e anima tutti i nasitani sparsi nel mondo, che ogni anno tornano a Naso per partecipare alle celebrazioni e alla processione del primo settembre, che accompagna la vara del Santo per le vie del centro storico, accompagnata dall’emozionante grido “Na vuci viva: razzii San Conu”.