Capo d’Orlando e Falcone, salvataggi in mare

2453

Una donna ha rischiato di annegare ed è stata salvata da un poliziotto, libero dal servizio. E’ successo nel mare antistante la spiaggia di Falcone. Una donna si trovava in acqua e teneva fermo un piccolo gommone, dove all’interno c’era il figlio di 10 anni. A seguito di un’onda, il gommone si è rovesciato e la donna, che non sapeva nuotare ha cominciato ad annaspare .A capire quanto stava avvenendo è stato Paolo Brugarello, 39 anni, originario di Messina, assistente della polizia di stato in servizio a Milano, che si trovava in ferie a Falcone. Si è fiondato in acqua, ha raggiunto la donna che respirava già con grande difficoltà, le ha messo un braccio attorno al collo e l’ha trascinata a riva.
Nella giornata di sabato altri due salvataggi sono stati effettuati a Capo d’Orlando. Nella zona di via Marina, nei pressi del lido per disabili, i bagnini di una struttura privata hanno soccorso un 14enne in difficoltà. Un ragazzino di 8 anni, invece, è stato recuperato da due bagnini del Lido Miramare, prima che la corrente lo trascinasse al largo, sul lungomare Andrea Doria, all’altezza di via Pirandello.