Preliminari di Basketball Champions League, l’Orlandina conosce il suo percorso

563

Con il sorteggio del primo pomeriggio di oggi, martedì 11 luglio, l’Orlandina Basket ha conosciuto il suo percorso verso la Regular Season della Basketball Champions League 2017/18.
Una data storica per Capo d’Orlando, con il nome della squadra paladina uscito dalle urne del sorteggio tenutosi alla House of Basketball di Mies nel Canton Vaud, con la cerimonia presieduta dal CEO di FIBA Basketball Champions League, Patrick Comninos.

L’Orlandina Basket è stata inserita tra le otto squadre del terzo step dei Qualification Round che definiranno la composizione dei gironi della stagione regolare, che dovranno appunto essere completati dalle squadre che usciranno dalle gare preliminari.

Nel primo step delle sfide di qualificazione si affronteranno la cipriota Keravnos e la montenegrina Mornar Bar, la vincente affronterà la squadra russa Avtodor Saratov e quindi, la squadra vincente, sarà la sfidante dell’Orlandina Basket, con una sfida di andata e ritorno che si giocherà in trasferta il 29 settembre e al PalaFantozzi 2 ottobre.

La squadra vincitrice del Qualification Round 3 sarà inserita nel Girone B, che comprende:
Gaziantep (Turchia)
Elan Chalon (Francia)
Iberostar Tenerife (Spagna) – Campione in carica della Basketball Champions League
Neptunas Klaipeda (Lituania)
Ventspils (Lettonia)
Paok Salonicco (Grecia)
Vincente dei preliminari tra: Bosna Sarajevo (Bosnia), MHP Riesen Ludwigsburg (Germania), U-BT Cluj Napoca (Romania) e Bruxelles (Belgio).

La Regular Season della Basketball Champions League inizierà il 10 ottobre.

Le parole del patron Enzo Sindoni: “Il sorteggio odierno ci regala un sogno che vivremo fino al 29 settembre quando Capo d’Orlando e l’intera Sicilia saranno in Europa. Che sia Cipro, la Russia o il Montenegro sarà un’avventura straordinaria. Il 2 ottobre al PalaFantozzi sarà una festa, non solo per l’Orlandina e i suoi tifosi ma per un’intera regione. L’Orlandina in Basketball Champions League non è più uno slogan, è veramente una realtà e l’emozione prende tutti noi.”