Home Cronaca Stromboli, muore un turista punto da un insetto. Inutile l'arrivo dell'elisoccorso

Stromboli, muore un turista punto da un insetto. Inutile l’arrivo dell’elisoccorso

- Advertisement -

Aveva 59 anni Dario Crivelli e a Stromboli bazzicava da quasi un ventennio. Non sapeva che quello sarebbe stato il suo ultimo soggiorno nell’arcipelago eoliano. Un turista italo – svizzero, ex magistrato residente a Bellinzona ma di origini abbruzzesi, è morto a Stromboli probabilmente a seguito di una puntura di insetto, forse una zecca, rimediata a quanto pare durante il viaggio dalla Svizzera alle Eolie. Il parassita avrebbe punto l’uomo sulla coscia, causandogli uno choc anafilattico. E’ quanto sarebbe emerso da una prima ispezione sulla salma condotta dal medico legale. Il turista era giunto sull’isola nello scorso fine settimana in compagnia di una coppia di amici. Subito dopo l’arrivo, aveva accusato un leggero malessere e si era recato alla guardia medica. Poi un nuovo malore, nella serata di lunedì, lo ha costretto a un nuovo consulto alla guardia medica. Le sue condizioni apparivano evidentemente aggravate, al punto da indurre il medico di turno a richiedere, intorno alle ore 20, l’intervento dell’elisoccorso, il quale, a quanto pare, sarebbe giunto addirittura da Caltanissetta dopo un’ora e mezza di attesa. Il turista è deceduto prima del trasferimento in ospedale. La sua salma si trova adesso all’obitorio del cimitero di Lipari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che dovrà decidere se disporre o meno l’esame autoptico. Sembra che la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto abbia intenzione di vederci chiaro sulla morte dell’uomo per accertare eventuali responsabilità.

- Advertisement -

Più lette della settimana