Tortorici, nuova agitazione dei dipendenti comunali. Chiesto il commissariamento

0
640

Pronti allo sciopero. I dipendenti del Comune di Tortorici sono di nuovo sul piede di guerra. Denunciano il mancato rispetto dell’accordo sottoscritto in Prefettura lo scorso 17 Maggio, attraverso cui l’organo straordinario di liquidazione, nominato dal Ministero per le procedure post dissesto finanziario avrebbe dovuto corrispondere alcune mensilità di stipendio relative all’anno 2016, ne è stata pagata una sola, mentre l’amministrazione si era impegnata a pagarne almeno due per l’anno 2017, disattendendo l’impegno. Nel pomeriggio al comune si è svolta un’ennesima assemblea sindacale, presenti i rappresentanti di Cgil e Cisl. Sarà informata la Prefettura di Messina, circa il mancato rispetto degli accordi e verrà chiesto il commissariamento del Comune a seguito della mancata approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato, adempimento che a seguito della dichiarazione di dissesto, per legge deve essere fatto entro 90 giorni. Già annunciata l’indizione dello sciopero.