Home Cronaca Incidente alla "Targa Florio", perizia affidata a due piloti

Incidente alla “Targa Florio”, perizia affidata a due piloti

- Advertisement -

Saranno due esperti piloti di rally a provare a far luce sulle cause dell’incidente mortale avvenuto alla Targa Florio e nel quale persero la vita il pilota messinese Mauro Amendolia ed il commissario di gara Giuseppe Laganà. L’incarico è stato affidato dal procuratore capo di Termini Imerese Alfredo Morvillo e dal sostituto Paolo Napolitano, che coordinano le indagini per omicidio colposo a carico di ignoti. I due periti dovranno cercare di comprendere per quale motivo nell’incidente, avvenuto il 20 aprile scorso ad Isnelo, Amendolia perse il controllo della vettura finendo conto il commissario di gara. Un incidente nel quale rimase gravemente ferita anche Gemma Amendolia, figlia del pilota. Dopo aver escluso l’ipotesi del malore  i magistrati hanno dunque deciso di rivolgere la loro attenzione all’organizzazione della gara, per verificare se siano state rispettate tutte le misure di sicurezza lungo il percorso e se ostacoli e pericoli fossero stati attentamente segnalati – come previsto per queste corse – ai piloti. L’esito degli accertamenti che sta compiendo la Procura di Termini Imerese potrebbe non sfociare, come detto, in alcun processo penale, ma potrebbe servire invece da un punto di vista civile.

- Advertisement -

Più lette della settimana