Morto un altro ex dipendente dell’ex Sacelit di San Filippo del Mela

679

Salgono a 138 i morti per asbestosi su 220 dipendenti dell’ex Sacelit di San Filippo del Mela. Due giorni fa è morto a Roma Francesco Rugulo, 79 anni. Lo ha comunicato Salvatore Nania, presidente del comitato permanente esposti amianto ed ambiente. Rugulo aveva lavorato alla Sacelit di San Filippo del Mela e per circa 22 anni è stato a stretto contatto con le fibre killer di amianto, come operaio addetto allo scarico dei sacchi di amianto dai vagoni ferroviari, alla produzione di tubi, lastre, pezzi speciali e serbatoi in amianto cemento, per poi essere adibito ad assistente di produzione. Nel 1988 gli venne riconosciuta dall’Inail di Milazzo la malattia professionale per asbestosi pleuro–polmonare e insufficienza respiratoria, patologie per le quali è morto il 24 maggio scorso.