“Giustizia per Lorena”, il PalaSport di Capo d’Orlando ospita la protesta contro i domiciliari al finanziere condannato

682

Una protesta pacifica ma forte, approfittando della enorme platea offerta dalla diretta Rai. Capo d’Orlando ha scelto il Palasport ed i playoff di SerieA per manifestare la propria indignazione per la concessione dei domiciliari dal finanziere messinese Gaetano Forestieri, già libero due giorni dopo la condanna per omicidio stradale nei confronti della studentessa orlandina Lorena Mangano.
“L’ennesima sentenza l’ha dimostrato, per lo Stato uccidere non è reato. Giustizia per Lorena”
Lo striscione è stato esposto nell’intervallo tra il terzo ed il quarto parziale della gara ed è stato sottolineato dal lunghissimo applauso di tutti presenti che così hanno voluto esprimere la loro rabbia per la decisione del giudice di concedere gli arresti domiciliari, alla Struttura Residenziale “Santa Maria della Strada” a Messina, al finanziere.