Capo d’Orlando, ultimata la riqualificazione dell’intero lungomare

1618

Il lungomare di Capo d’Orlando è ultimato. Mancano i pali dell’illuminazione ed alcune scalette di accesso al mare, ma si tratta di poca roba rispetto alla rimozione del cantiere avvenuta nella giornata di oggi.
L’ultimo blocco dei lavori (sostanzialmente un terzo lotto di un interveneto effettuato gradualmente con fondi comunale) è concluso e da oggi si circola senza intoppi.
L’intervento, varato nel 2015 dall’amministrazione comunale all’epoca guidata da Enzo Sindoni, ha visto realizzare pista ciclabile ben delimitata, marciapiede più ampio e piantumazione di nuove palme. Nelle prossime settimane si procederà, senza creare disagi ai cittadini in transito alla semplice posa delle scalette di accesso alla spiaggia ed al posizionamento dei pali dell’illuminazione identici a quelli che attualmente si trovano tra il Faro e la via XXVII settembre.
Un milione e 110 mila euro il costo dei lavori e che è stato coperto interamente a carico delle casse comunali grazie all’incasso per la vendita della “Casa albergo anziani” di contrada Catutè.
Un lungomare quindi totalmente rivoluzionato, senza muri a limitare la vista del litorale, con spazi per le migliaia di persone che svolgono jogging o portano i figli a passeggiare.