“Gamma Interferon”, notificata la conclusione indagine per 46 persone. In 4 escono dall’inchiesta.

3116

Sono stati notificati gli avvisi di conclusione indagine, e contestuale informazione di garanzia, nei confronti di 46 persone, coinvolte nell’inchiesta “Gamma Interferon” su abigeati,
macellazioni clandestine e false certificazioni nei controlli sul bestiame nelle aziende dei Nebrodi. L’operazione condotta dalla Polizia del Commissariato di Sant’Agata Militello, lo ricordiamo, all’alba dello scorso 14 Dicembre portò all’esecuzione di 33 misure cautelari,
nei confronti di allevatori e medici veterinari del  dipartimento Asp di Sant’Agata Militello.50 in tutto le persone iscritte nel registro degli indagati, rispetto ai quali, in quattro loro non figurano nell’avviso di conclusione indagine. Escono dunque dall’inchiesta, Tindara Ferraro, compagna di Salvatore Borgia, attualmente detenuto a Barcellona, all’epoca del blitz posta ai domiciliari, del veterinario Carmelo Scillia, in origine sospeso dal servizio, e degli
allevatori Sebastiano Musarra di Caronia, a Dicembre raggiunto da obbligo di dimora, e Calogero Ferraro di Sant’Angelo di Brolo. Per tutti gli altri ci sarà invece
il vaglio dell’udienza preliminare.