Si finse attore porno per ingannare Justine Mattera, messinese sotto processo

4283
Foto Mario Cartelli/ LaPresse 25-02-2017 Milano (Italy) moda Parterre alla sfilata di Elisabetta Franchi per la Milano Fashion Week. Nerlla foto: Justine Mattera

Creò falsi profili Facebook e Twitter, spacciandosi per il pornodivo Franco Trentalance e poter così chattare con la showgirl Justine Mattera. Così Antony Repici, 27 anni di Messina, rischia una condanna a un anno di carcere per sostituzione di persona e violenza privata. Questa la richiesta avanzata dal pm nel processo con rito abbreviato che si sta svolgendo dinanzi al giudice monocratico di Milano, Luisa Balzarotti.
La sentenza è attesa per il prossimo 11 settembre. Secondo il capo di imputazione il giovane, difeso dall’avvocato Giuseppe Artino Innaria, attraverso i due falsi profili si sarebbe sostituito, tra il luglio e il novembre del 2012, “illegittimamente alla persona di Trentalance (…) e così induceva in errore Mattera Justine”, ex moglie del conduttore Paolo Limiti, “con la quale intratteneva delle conversazioni telematiche attribuendosi l’identità” del noto pornodivo. L’allora 22enne, poi, “minacciando di rendere pubblici i contenuti delle conversazioni” con la showgirl “ritenute compromettenti”, avrebbe compiuto “atti idonei diretti in modo non equivoco a costringere la predetta a proseguire le comunicazioni on line”.